Peeling Chimico

L’applicazione di acidi organici sulla pelle che ne consente il rinnovamento

Peeling chimico medicina estetica Zonetti Roma

Peeling Chimico

Che cos’è il peeling chimico?

La parola peeling deriva dal verbo inglese ‘to peel’ e significa ‘asportazione’. Questo trattamento, infatti, ha un’azione esfoliante, determinando un distacco più o meno rilevante dello strato corneo dell’epidermide, che con il tempo, tende ad ispessirsi, conferendo un aspetto opaco e senescente alla pelle di viso, collo e decolleté.

In base alla potenza dell’agente utilizzato, il peeling può essere:

  1. Superficiale: distacco limitato degli elementi morti e corneificati dell’epidermide;
  2. Medio-superficiale: allontanamento, più o meno completo, delle cellule vitali dell’epidermide;
  3. Medio-profondo: viene asportata anche parte del derma superiore;
  4. Profondo: il peeling si spinge fino al derma reticolare.
Come si esegue?

Il peeling chimico si esegue applicando sulla superficie della pelle, degli acidi organici,  per un periodo di tempo variabile. Si tratta di sostanze come l’acido glicolico, il mandelico, il piruvico, il salicilico, che possono essere utilizzate da sole o in opportuna combinazione tra loro.

Quali sono gli effetti del peeling?

A seguito della rimozione tissutale indotta, le cellule eliminate vengono progressivamente sostituite con nuove cellule e si assiste ad un effettivo rinnovamento della trama cutanea.

La pelle appare  più luminosa e setosa, le rughe e le macchie melaniche risultano attenuate, il colorito è più uniforme e migliora l’elasticità. Inoltre si assiste ad una riduzione della porosità ed al  riequilibrio della produzione sebacea, con attenuazione delle aree lucide e grasse.

Quante sedute sono necessarie?

Il numero dei trattamenti e l’intervallo degli stessi dipendono dall’inestetismo da trattare e vengono  definiti  in base al singolo caso e alla sua situazione clinica.

Il trattamento di peeling, di norma, viene effettuato a cadenza settimanale, poi ogni due settimane e successivo mantenimento mensile. Viene eseguito soprattutto dopo l’estate e l’esposizione solare, in quanto rappresenta lo strumento ideale per rimuovere lo strato superficiale della pelle danneggiato dal sole e dare un nuovo input al rinnovamento cellulare e strutturale.

Prenota una visita di valutazione

"]

7 + 8 =