Biostimolazione

Per prevenire o correggere gli inestetismi dovuti all’invecchiamento cutaneo ed alla disidratazione

biostimolazione trattamenti estetici viso Roma
Cos’è la biostimolazione?

La biostimolazione è una metodica utilizzata in medicina estetica  allo scopo di prevenire oppure di correggere gli inestetismi dovuti all’invecchiamento cutaneo ed alla disidratazione per carenza di acqua tissutale.

Consiste nella somministrazione per via iniettiva, intradermica o sottocutanea, di sostanze che favoriscono la rigenerazione della cute, stimolando la produzione di quei componenti che ne garantiscono l’elasticità e la tonicità oltre che il turgore.

Questi componenti,  rappresentati da acido ialuronico, collagene ed elastina, con l’avanzare dell’età vanno incontro ad una progressiva denaturazione, con conseguente riduzione di luminosità, elasticità ed idratazione, cui si aggiunge una discesa dei tessuti, con alterazione dei volumi e della simmetria del volto.

Quali sono i Principi attivi utilizzati?

La scelta del farmaco da utilizzare varia a seconda del tipo di pelle e del problema presente (pelle con tendenza all’assottigliamento, alla disidratazione, all’invecchiamento fotoindotto e cronoindotto).

Si utilizzano due principi attivi presenti sia singolarmente che in associazione fra loro:

Acido ialuronico

Che presenta proprietà di:

  1. Idratazione cutanea,
  2. Miglioramento della coesione dello strato superficiale della cute,
  3. Attività antiradicali liberi,
  4. Miglioramento del metabolismo globale della cute.

Aminoacidi precursori del collagene

Gli aminoacidi essenziali sono dei composti presenti in natura che si uniscono in catene, a formare le proteine. Il collagene è la proteina più diffusa nell’organismo ed ha funzione di sostegno. La sua diminuzione, a livello della cute, si manifesta con la perdita del tono. Iniettati nel derma, gli aminoacidi,  inducono la produzione locale di collagene. In genere vengono indicati nelle fasi successive del trattamento d’attacco e nel mantenimento.

Quante sedute sono necessarie?

Anche il numero e la frequenza delle sedute possono variare ma, di norma, la biostimolazione viene effettuata a cadenza settimanale, poi ogni due settimane e successivo mantenimento mensile.

Normalmente la biostimolazione viene inserita in un programma correttivo più ampio che comprende l’uso di cosmetici adeguati, l’ausilio eventuale di peeling chimici per stimolare ulteriormente il rinnovamento cellulare e l’eventuale utilizzo di riempitivi (acido ialuronico ad alto peso molecolare).

Quanto dura una seduta?

La durata del trattamento è di circa 30 minuti, potendo variare a seconda dell’area da trattare. Subito dopo la seduta, potrà residuare un arrossamento della zona trattata, che tenderà a risolversi nel giro di 24/48 ore.

Quanto tempo dura l’effetto desiderato?

La durata degli effetti benefici del trattamento può variare in relazione alla condizione di partenza ed allo stile di vita che si conduce (ad esempio l’astensione dall’esposizione al sole e l’utilizzo costante di filtri solari  favoriscono una maggior efficacia del trattamento nel tempo).

In ogni caso, essendo un trattamento ciclico, va ripetuto con sedute mensili di mantenimento.

Prenota una visita di valutazione

"]

9 + 3 =